Il corpo emozionale

Il sangue che scorre nelle nostre vene è l'elemento acqua nel nostro corpo.

L'acqua assorbe e memorizza i sentimenti, i pensieri. Così il sangue che scorre attraverso il nostro corpo è come un "ricevitore" delle nostre emozioni.

Puliamo e abbiamo cura giornalmente del nostro corpo fisico ma non pensiamo in pulire il nostro corpo emozionale, giusto?

Pulire le nostre emozioni è fare una pulizia nelle energie, pensieri ed emozioni che sono senza armonia.

Per mantenere pulito il nostro corpo emozionale e senza "tossine" dobbiamo prestare attenzione al nostro cibo, ciò che ingeriamo e al nostro cibo psichico.

Io non sto facendo una campagna su vegetarismo, perché essere vegetariani non fa nessuno meglio di chiunque altro.

Ma tutto in questa nuova era ci porta alla consapevolezza, e se siamo consapevoli di ciò che facciamo gradualmente cominceremo a ripulire il nostro corpo fisico e il nostro corpo emozionale.

Carne animale è impregnata di "paura". Paura sperimentata durante il macello.

Questa energia si mescola al nostro sangue, è qualcosa di sottile, e verrà memorizzata e si accumulerà giorno dopo giorno.

Tuttavia è necessario l'intima comprensione di questo fatto, non si può forzare alcun cambiamento, solo la consapevolezza può sorgere effetto. Se viene imposto l'astinenza dalla carne nella nostra dieta, il risultato sarà solo la rigidità nel corpo fisico ed emotivo.

Un altro modo per "pulire e disintossicare" il nostro corpo emozionale è "alimentarsi" del "perdono".

Il perdono consapevole, come mi piace chiamarlo, non è il perdono superficiale, dove diciamo di aver perdonato una persona, ma continuiamo ad evitarla, questa è solo una tregua e non è il vero perdono.

Il vero perdono viene dal cuore e quando accade puliamo la nostra anima dall'amarezza, dalla rabbia che sono le impurità del corpo emozionale.

Un corpo emotivo ben bilanciato con energie qualificate è importante per manifestare gioia e felicità nella nostra vita.

Ana Nardini, 2013