Il potere della mente

Negli ultimi anni, molto si parla della forza dei pensieri, i termini come :"tu sei quello che pensi", "I tuoi pensieri creano la tua vita", "quello che pensi attrae" ed altri, dimostrano sempre che i nostri pensieri sono importanti e non siamo in balia di qualsiasi destinazione, ma sì, siamo co-creatori della nostra vita.

Abbiamo letto diversi libri e partecipato a workshop per acquisire conoscenza di sé circa la legge di attrazione, ma perché non tutto va come abbiamo imparato?

Dove stiamo sbagliando?

La vita di ogni giorno non si ferma , perché si sta cercando di "pensare correttamente", così siamo bombardati dalle nostre emozioni e dalla nostra mente.

Non basta sapere che si dovrebbe pensare positivo, dobbiamo capire dove si nasconde la tendenza a cadere nella negatività .

Questa negatività sta nella "mente subconscia". Questa mente è il nostro computer, il nostro file. Non smette mai di lavorare, è attiva fin dall'infanzia e memorizza tutte le impressioni e le idee. Se una ragazza memorizza ai quattro anni che è brutta, porterà questa idea fino all'età adulta.

Questa impressione "essere brutta" può far che la donna cresca sentendo una grande necessità di essere accettata sia nel lavoro come nei rapporti personali, come se dovesse superare il fatto di "essere brutta".

In questa mente ci sono i nostri dubbi, i nostri sentimenti di inadeguatezza, i nostri limiti.

La mente subconscia è la mente utilizzata in psicometria, la capacità di sentire l'energia di un oggetto, sapere chi lo ha toccato e quello che è successo a questo oggetto. La mente subconscia può lasciare il corpo.

È molto sensibile e memorizza tutto, anche le nostre negatività.

Vogliamo pensare positivo e creare la nostra vita con abbondanza e gioia ma spesso abbiamo uno slancio intenso e ci ritroviamo a pensare e a creare il negativo, o almeno non riusciamo a realizzare ciò che vogliamo nella nostra vita.

Per avere il controllo della mente subconscia abbiamo bisogno della mente cosciente.

La mente cosciente, chiamata anche la mente razionale, è quella che governa, gestisce, prende decisioni, è il programmatore del computer .

Ma allora perché la mente subconscia prende il comando spesso impedendo il nostro successo e la felicità con i vecchi modelli?

Perché siamo abituati. Abbiamo abitudini radicate e per cambiarle è necessaria una pulizia profonda.

Per capire il processo possiamo dare l'esempio delle cose che facciamo in automatico nella nostra quotidianità. Quando guidiamo una macchina non stiamo pensando per tutto il tempo come cambiare marcia, cambiamo e non ce ne accorgiamo.

La mente cosciente utilizzerà e lascerà entrare quello che sta nella mente subconscia dove si trovano il nostro bagaglio delle idee.

Possiamo fare un "reset" della mente subconscia. Usando una tecnica della psicologia: i 21 giorni per firmare una nuova abitudine. Quindi non solo si può sostituire le cattive abitudini, ma aggiungere al suo database nuove competenze e capacità.

Si deve scegliere una dichiarazione per quanto riguarda ciò che vogliamo stabilire nella nostra mente e lo facciamo per 21 giorni. Coloro che usano la tecnica della parola parlata, i decreti, utilizzano anche i 21 giorni per "mettere in atto" qualcosa nella loro vita. Vi consiglio i decreti com la Fiamma Viola per la trasmutazione del karma e cattive abitudini.

Non dobbiamo pensare che la mante subconscia è un problema, semplicemente non dovrebbe dominare la mente razionale, la parte cosciente. Dopo tutto, lo scopo è quello di unire le nostre tre menti: subconscio, conscio e super consci (Sé Superiore). Per essere liberi e veramente co-creatori della nostra vita.

Nella mente subconscia ci sono abilità psichiche, i nostri sensi interni che si collegano con i nostri cinque sensi esterni: chiaroveggenza, l'udito interno, olfatto interno, il gusto interno ed il tatto interno.

Queste abilità psichiche possono essere praticate e studiate per sviluppare la medianità, anche abilità esterne.

La mente spirituale chiamata anche "mente super- conscia" o "Sé Superiore" è la saggezza perfetta che ci permette vivere il nostro proposito nella vita senza legami dolorosi.

Per vivere consapevoli della nostra co-creazione dobbiamo lasciare la mente razionale ( cosciente) nel controllo , osservandola in modo da non permettere che lei si abbagli con la mente subconscia e le sue impressioni e immaginazione fino a che la mente spirituale si fonda con la mente razionale prendendo il controllo delle nostre vite .

Quando questo accade, riusciamo ad attrarre ciò che vogliamo, allontaniamo ciò che non è necessario nella nostra vita e viviamo nella sincronicità.

Studio basato sui libri del Dr. Joshua D. Stone